Argirocastro – La città UNESCO più bella d’Albania

Argirocastro, castello, Albania
Argirocastro – By KreshnikToro (Own work) [CC BY-SA 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)], via Wikimedia Commons
Argirocastro (in albanese Gjirokastra o Gjirokaster) è una delle più antiche città dell’Albania, situata nel sud del Paese è costruita su una collina che domina la valle tra i monti di Mali i Gjerë e il fiume Drino.

Il suo centro storico è descritto nella lista dei Patrimoni Mondiali dell’UNESCO come “un raro esempio di città ottomana ben conservata, una cittadella costruita dai più importanti proprietari terrieri”. Questa città mostra l’incontro nel tempo della cultura albanese con quella greca, ottomana e romana.




La città è conosciuta come la “Città dei duemila scalini” o la “città di pietra”, per via delle sue fortificazioni. Le sue prime tracce archeologiche risalgono al I secolo a.C., invece viene nominata per la prima volta in un documento nel 1336 sotto il nome di Argyropolihne (distretto di Argyro), derivato dal nome della principessa Argjiro, la
quale, secondo la leggenda, si buttò giù da una torre per evitare di essere fatta prigioniera dagli invasori.

 

Cosa vedere a Argirocastro

Il centro storico 

Il centro storico è arroccato sulla collina e domina l’intera valle e le montagne circostanti. Piccole case con bellissime decorazioni sono sparse ovunque. È facile passeggiare per la città antica – le strade sono piuttosto ripide quindi ci sarà qualche salita ma ne vale davvero la pena. La nuova città si trova nella valle, quindi i nuovi edifici blocchi di cemento non interferiscono affatto con il bellissimo centro ottomano.

Gjirokastër – Zekate House 04 – interior
L’interno della casa Zekate a Gjirokastra
È possibile visitare il vecchio bazar, passeggiando attraverso la sua rete di stradine, la chiesa bizantina di San Michele Arcangelo, le case storiche come quella di Zekate (del 1812) che ora funge da museo etnografico, Skenduli, la vicina Moschea che risale al 1757, il Museo Etnografico e gli edifici in stile italiano del ‘900 come il palazzo dell’ex albergo “Royal”, ex “Banco di Napoli”.

 

Il Castello di Gjirokastra

Il castello è situato in cima alla collina ed è visibile da ogni punto della città vecchia. È il secondo castello più grande dell’intera penisola balcanica e la costruzione più grande del centro storico di Argirocastro, risalente al IV secolo a.C. Dalla fortezza che domina la pianura sottostante, si può godere di una vista spettacolare sulla città e sulla valle.

L'interno del castello di Gjirokastra, armi seconda guerra mondile
L’interno del castello di Gjirokastra

Al suo interno si trova il Museo delle Armi, dove sono conservati cannoni della Seconda Guerra Mondiale e armi tradizionali che abbracciano un lungo periodo storico, e un aereo americano abbattuto durante il regime comunista.




Il castello è anche sede del Festival Nazionale del Folklore, uno dei più importanti eventi culturali dell’Albania. Il bellissimo palcoscenico del festival si trova sul cortile, all’interno della fortezza, e le alte montagne circostanti creano un meraviglioso sfondo. L’evento si svolge ogni cinque anni e mette in mostra costumi tradizionali, danze, musica e canzoni di tutte le regioni dell’Albania.

Il prezzo d’ingresso è di 200 leke (1,40 EUR / 1,60 USD).

Cosa visitare nei dintorni

Si possono visitare i siti archeologici di Sofratika (sede di un antico teatro e bagni), KardhiqiPaleokasterLabove (sede di una delle più antiche chiese ortodosse esistenti nei Balcani), la città illirica di Antigone a circa 6 km a est di Gjirokaster.

Il Parco di Viroi (Parku i Viroit) è un parco che comprende il lago Viroi e le colline circostanti, situato a 2 km a nord di Argirocastro lungo la SH4.

La sorgente Occhio Azzurro è un fenomeno naturale unico a livello europeo. E’ una sorgente fiabesca situata nel sud dell’Albania, nel distretto di Delvine, vicino alla città di Saranda. Non solo la sorgente turchese le cui acque sgorgano direttamente dal sottosuolo, ma anche la natura circostante e la foresta meritano una visita.


Come raggiungere Argirocastro

La città si trova a circa 250 km da Tirana lungo la strada statale, a 20 km dal confine di Kakavia con la Grecia, e a 60 km dalla città balneare di Saranda.





La stazione principale degli autobus e dei minibus di Gjirokaster si trova all’ingresso della città, nell’angolo nord-ovest, dove il viale principale della città interseca la Strada Nazionale. Da qui è possibile prendere gli autobus diretti verso Tirana, Valona, ​​Fier, Berat, Tepelene, Korce, Permet e gli autobus diretti a sud verso Saranda.

Presso gli uffici delle agenzie di autobus private che si trovano intorno all’incrocio potete trovare i biglietti per gli autobus internazionali diretti a Ioannina (5 Euro /partenza alle 7:00) e Atene (20 Euro / partenza alle 20:30) in Grecia. Una navetta per il valico di frontiera Kakavie con la Grecia corre più volte al giorno.

Gli autobus Saranda – Argirocastro (300 leke) partono ogni giorno e si fermano ad Argirocastro in fondo alla collina, sulla Strada Nazionale. Se arrivate in autobus, potete prendere un taxi (200 leke) per raggiungere facilmente il vostro hotel.

Autobus e minibus partono verso Tirana (1000 leke) ogni ora dalle 7:00 alle 12:00, poi c’è un autobus alle 14:30 e un autobus notturno parte alle 23:00 (arriva a Tirana alle 5:45 AM vicino a Piazza Skanderbeg).

Informazioni sui trasporti e altre informazioni sul turismo sono disponibili presso il Centro informazioni turistiche (TIC), situato nella città vecchia, sul lato sinistro della strada che conduce verso il castello.




Come muoversi in città

Argirocastro può essere diviso in due zone ben distinte, la parte storica in cima alla collina e la nuova città nella valle sottostante. Camminando ci si può arrivare praticamente ovunque se si riesce a gestire le ripide strade acciottolate.

I taxi sono economici e c’è un autobus pubblico che collega la città vecchia e la città nuova per circa 30 leke.

Dalla rotatoria al centro della città è facile raggiungere la stazione degli autobus sulla Strada Nazionale: la strada è abbastanza facile, 10 minuti a piedi lungo il viale principale. I taxi faranno questo viaggio per circa 200 leke.


Dove dormire a Argirocastro

Non perdete l’occasione di soggiornare in uno degli edifici tipici del luogo dove non solo la struttura ma anche l’arredamento interno vi faranno tornare dietro nel tempo.

 




Argirocastro – By KreshnikToro (Own work) [CC BY-SA 4.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)], via Wikimedia Commons

Guida di Saranda