Il Parco Nazionale di Thethi

Thethi è un bellissimo villaggio nella regione settentrionale di Shkodra (Scutari). Situato tra le montagne, Thethi è isolato, e in inverno, dopo copiose nevicate, risulta quasi inaccessibile. Edith Durham, famosa viaggiatrice e scrittrice inglese sui Balcani, visitò l’area nel 1908 e scrisse:

Penso che nessun luogo dove vivono gli esseri umani mi abbia dato una tale impressione di maestoso isolamento dal mondo intero. È un luogo in cui i secoli si accartocciano.

 

Il Parco Nazionale di Thethi

Il Parco Nazionale di Thethi si trova nel cuore delle Alpi Albanesi, circondato dalle cime più alte dell’Albania come Qafa e Jezerces, Maja e Zeze, Qafa e Thanes e Shtegu i Dhenve. Fondato nel 1966, il parco copre un’area di 2630 ettari e si trova a un’altitudine che varia da 600 a 2567 metri sul livello del mare. Si situa a circa 172 km a nord della capitale Tirana e 72 km da Scutari, nella valle creata dal fiume di Theth.

Le montagne del parco

I pendii delle montagne sono molto ripidi a causa dei vari cambiamenti di temperatura che si presentano durante l’anno e alle precipitazioni nevose che hanno contribuito alla formazione di numerose punte frastagliate.

Tali condizioni climatiche ostili hanno creato, nel corso degli anni, bellissime montagne con una vista mozzafiato, ma anche sentieri impegnativi per gli escursionisti.



Il parco è circondato dai picchi rocciosi dei due blocchi principali, che scendono verso la valle e creano una vista incredibile. Alcune delle cime più sorprendenti di questo parco nazionale sono le seguenti:

  • la vetta di Jezerca, che è la vetta più alta dell’Albania, situata appena fuori dal parco a nord della valle (2679 m di altezza),
  • Passo di Peja (1776 m),
  • le cime di Papluka (2569 m) e Alije (2471 m),
  • monte Valbona (1966 m a est),
  • il monte Arapi (2217 m),
  • Shtegu i Dhenve (“La pista delle capre”, 2104 m)
  • monte Radohima (2567 m ) ad ovest.

Quasi i due terzi del parco sono coperti da alberi, sopratutto alberi di quercia; in molti luoghi, il ripido terreno boschivo è così inaccessibile agli umani da essere considerato “foresta primordiale”.

I fiumi di Theth

L’area è attraversata da una ricca rete idrica che scorre da entrambe le pendici orientali e occidentali della valle.

Il fiume Theth scorre da nord a sud. Durante le forti piogge è soggetto a un gonfiore improvviso e violento, che distrugge i punti di attraversamento. Una delle sue proprietà più importanti è l’abbondanza di trote di montagna.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jona (@sallajonida) in data:

Più a valle, a Ndërlysa, il fiume Theth si fonde con Lumi i Zi (il Fiume Nero). Una volta fondendosi con il Theth creano il Fiume Shala, che alla fine sfocia nel Drin.

Theth ha oltre 80 sorgenti d’acqua e tre cascate, e tutte fluiscono verso il fiume. La cascata di Grunas e la cascata di Gjeçaj sono due degli spettacoli più sensazionali del parco. Nella parte meridionale del parco si trova il canyon di Grunas che è lungo circa 2 km, profondo 60 metri, e varia da 2-3 metri a 30-40 metri di larghezza.

Leggi anche: L’Occhio Azzurro di Theth 




Cosa vedere e fare

Alcune delle principali attrazioni che si possono visitare a Theth sono: Ujvara e Grunasit (cascata di Grunas), Kulla e Ngujimit (torre utilizzata come rifugio durante le faide familiari), Syri i Kaltër (Occhio blu), Muzeu Etnografik (Museo etnografico), Shpella e Zezë (la grotta nera) ecc. Le attività fisiche più consigliate che si possono fare a Theth National Park sono: escursionismo, arrampicata, alpinismo, mountain bike, nuoto, campeggio, snowboard stile libero o sci ecc …

All’interno del territorio del Parco Nazionale di Theth e nei suoi dintorni ci sono circa 170 grotte e caverne, di cui 10 grotte sono di importanza internazionale. Le più belle e importanti grotte del parco sono la grotta di Rratheve e la grotta di Harapi.  All’interno delle grotte ci sono stupefacenti laghi sotterranei, enormi gallerie e sifoni giganteschi.

Il clima

Il clima in queste montagne è complesso e la biodiversità è grande. Le masse d’aria calda cariche di umidità si accumulano sulle alte e fresche montagne, portando abbondanti precipitazioni.

Il parco ha un clima ostile in inverno con nevicate che vanno da 1,5 metri nella parte inferiore fino a 3 metri nella parte più alta del parco. Thethi riceve una media di 2900-3000 mm di pioggia all’anno, più abbondanti in autunno e inverno.

Le temperature oscillano tra + 20° C e + 26° C a giugno e scendono a -14° C e -20° C negli inverni gelidi. La neve si trova più sulle piste nella parte occidentale dove il sole batte meno durante il giorno. Theth ha 110 giorni di sole all’anno.



Flora e fauna

Questa diversità di habitat che è strettamente legata al clima montano-mediterraneo ha creato nei secoli una ricca diversità di flora e fauna nella regione. Uno studio condotto alcuni anni fa ha registrato l’esistenza di almeno 1650 specie di piante all’interno dei confini del Parco Nazionale di Theth. 85 specie sono rare e minacciate di estinzione, 4 sono endemiche (trovate solo qui) e 16 sono sub endemiche.

Nella zona ci sono oltre 130 specie di piante medicinali, 50 specie di piante commestibili e circa 50 utilizzate per la colorazione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ❄️ THETHI NATIONAL PARK❄️ (@thethi_national_park) in data:

La fauna del parco è molto ricca in diversità di specie. Ci sono circa 20 tipi di mammiferi, circa 50 di uccelli, 10 tipi di rettili e 8 tipi di anfibi. Alcuni dei numerosi mammiferi del parco sono i seguenti: cervi, lupi, volpi, orsi bruni, linci, lontre, conigli selvatici, capre selvatiche, sciacalli, ricci, camosci, cinghiali e caprioli.

Tra le specie di uccelli figurano l’aquila reale, la poiana, il falco pellegrino, il gallo cedrone, il gufo di scoglio, il gufo reale… Nel parco sono state trovate molte specie di farfalle che rendono Theth una delle zone più ricche di Europa per le farfalle. E nel fiume si trova la trota macchiata, che è anche uno dei pesci più belli.



Dove alloggiare

Le strutture ricettive sono semplici, e oltre a fornire i servizi turistici per i visitatori ed un ottimo cibo biologico fatto in casa, permettono di vivere anche un’esperienza unica provando gli alloggi di una volta e conoscendo le vecchie arti tradizionali della popolazione locale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SHQIPERIA IME (@shqiperiaime.al) in data:

La maggior parte delle case è stata modernizzata per soddisfare gli escursionisti, quindi sono disponibili docce calde e servizi igienici e le camere da letto possono ospitare 4 o più persone. Si paga da 20 a 25 euro a notte per la pensione completa nelle strutture più elementari a 30 – 40 euro a notte nelle case più rinnovate e che offrono ottimi servizi.

Come arrivare

Ci sono due modi principali per arrivare a Theth, quello dalla Valle di Valbona (solo a piedi), e l’altro è da Shkoder attraverso Qafa e Thores. La maggior parte dei visitatori che viaggiano con un’auto a noleggio, con un tour o con le proprie auto viaggiano da Tirana o da Scutari (Shkoder) a Theth passando per Qafa e Thores.

Il viaggio da Shkoder a Theth dura almeno tre ore di guida. La strada da Shkoder a Qafa e Thores è abbastanza buona e asfaltata. Attraversa alcuni bei villaggi come Boga e paesaggi montuosi.

Tuttavia, la strada da Qafa e Thores a Theth è piuttosto sconnessa, con molte curve e abissi su un lato della strada. La vista su questa strada è sorprendente, ma è meglio concentrarsi sulla strada piuttosto che sulla vista, a meno che non si scelga di trovare un posto sicuro per parcheggiare l’auto in sicurezza e godersi il panorama delle Alpi.


Il Parco Nazionale di Thethi, una delle principali mete turistiche dell'Albania
Il Parco Nazionale di Thethi, una delle principali mete turistiche dell’Albania
Valutazione dell\\\'articolo