Publisher Website!

L’ultimo segreto dell’Europa: i principali motivi per visitare l’Albania

L’Albania è ancora una terra d’avventura, ancora poco conosciuta e quindi preservata da un turismo di massa. L’autenticità dei suoi abitanti e la bellezza dei suoi paesaggi rendono la “terra delle aquile” una destinazione straordinaria. L’Albania è anche la prova che una bella convivenza tra diverse religioni è possibile.

Il paese è ancora relativamente sconosciuto, ma questo non durerà: ha un immenso potenziale, con i suoi paesaggi sublimi che deliziano il cuore del viaggiatore. La sua natura è da esplorare, ma soprattutto da rispettare e preservare.

Ecco alcuni buoni motivi per scoprire questo paese che conserva un’autenticità vera e propria.

Un concentrato di ricchezza

Su una superficie piccola l’Albania possiede un mosaico di popoli e di tradizioni, montagne, laghi e due mari, grandi città e regioni molto remote, religioni che convivono armoniosamente, belli paesaggi mediterranei.



Un paese ospitale

Convivialità, solidarietà, generosità: questi sono il vero plus dell’Albania. La tradizione balcanica di ospitalità verso gli stranieri ha resistito qui. C’è ancora una curiosità sincera verso il turista, a condizione che dimostri un minimo rispetto delle abitudini locali. Infine, il popolo, soprattutto i giovani conoscono le nozioni di base di diverse lingue straniere, in particolare di quella italiana, greca e inglese.

Grandi paesaggi

L’Albania è un paese pieno di montagne (tre quarti del territorio), di laghi e fiumi. La sua fauna e la flora sono di una ricchezza straordinaria. Ci sono ancora lupi, orsi e aquile. Si possono trovare magnifici sentieri per il trekking e si possono praticare numerosi sport acquatici. Il paese ha conservato parchi naturali dove è possibile camminare senza incontrare un’anima viva. La costa (472 km) offre una grande varietà di paesaggi: lunghe spiagge e lagune sulla costa adriatica (nord), piccole baie e montagne che si immergono nel mare sulla costa ionica (sud). Il clima, infine, è caratterizzato da estati sempre calde e soleggiate.

Un ricco patrimonio architettonico

Nonostante molti edifici religiosi furono distrutti durante il periodo comunista, l’Albania conserva ancora una ricchezza di monumenti ereditati dai Greci, dai Romani, dai Bizantini e dagli Ottomani. Le chiese bizantine e le moschee si innalzano una accanto all’altra.



Non troverete tracce della città vecchia di Tirana ma i castelli e le rovine risalenti a 2.700 anni fa sono abbondanti in Albania. Appena fuori dalla capitale si trova il celebre castello di Kruja, scena di combattimenti tra gli albanesi e gli eserciti dell’impero ottomano nel XV secolo. Se i castelli sono la vostra passione, siete fortunati: questo piccolo paese ne ha altri 70 da visitare. Un altro breve viaggio dalla capitale, vicino a Fier, si trova Apollonia, un’antica rovina illirica eretta nel 588 a.C. Butrinto, lungo la costa meridionale albanese, ha antiche rovine simili, designate patrimonio mondiale dell’UNESCO. Gjirokaster, un altro sito UNESCO, ha mura risalenti al 3 ° secolo ed è considerato un raro esemplare sopravvissuto di un villaggio ottomano, una distinzione che condivide con la vicina Berat.

Una capsula del tempo vivente

Viaggiando in Albania, si potrebbe avere l’impressione che qualcuno abbia schiacciato il pulsante “pausa” sulla cultura albanese negli anni ’50. Essendo stati chiusi al mondo per così tanto tempo, le generazioni più anziane continuano a vestirsi e vivere come hanno fatto 50 anni fa. E mentre nelle città principali si respira un’aria di cambiamento e di rinascita, i villaggi non sono cambiati negli ultimi decenni. È uno sguardo affascinante su un diverso ritmo di vita.



Un clima fenomenale

Situata nel sud dell’Europa, di fonte all’Italia e al nord della Grecia, l’Albania offre un ottimo clima tutto l’anno, con estati calde e inverni miti, specialmente lungo la costa. Ogni stagione offre un clima distinto ma piacevole. Gli amanti del caldo possono godersi il sole nelle zone costiere. In media, gli albanesi godono di una grande quantità di sole, secondi solo alla Spagna (in Europa) in giorni di sole annuali medi. La capitale albanese, Tirana, è classificata nella top ten dei posti più soleggiati d’Europa con un totale di 2.544 ore di sole. Chi invece preferisce un clima più fresco e gli sport invernali si può dirigere verso le aree alpine. Il clima generale è molto piacevole ed è favorevole per le attività all’aperto.

Cucina deliziosa

Grazie al suo clima mediterraneo, i prodotti locali, i vini, i prodotti lattiero-caseari e le carni dell’Albania daranno un tocco in più alla tua vacanza. La sua vicinanza alle capitali culinarie come l’Italia e la Grecia, insieme ai secoli sotto l’impero ottomano, fanno sì che oggi vi sia una gustosa miscela di influenze culinarie. Ma l’Albania ha anche la sua storia alimentare unica. Un recente movimento di “Slow Food” sta germogliando e i giovani chef tornano dall’estero per reclamare la loro cultura alimentare e dare nuova vita agli ottimi prodotti regionali. Nelle regioni come Korçë (Korca), potete gustare una deliziosa cucina dove tutte le materie prime, dal latte e formaggio alla carne bovina, agnello, pollo e verdure sono spesso prodotte localmente. Inoltre, grazie alla sua posizione costiera, l’Albania offre una deliziosa selezione di pesce fresco, dal polipo ai calamari, cozze, gamberetti e pesce preparati in vari modi. E’ come trovarsi in un giardino fresco di frutta e verdura biologica.

Una destinazione economica

L’Albania non ha un’economia molto sviluppata e una parte consistente della popolazione si può considerare povera. Di conseguenza i prezzi delle vacanze non sono alti. Paragonata ai budget occidentali, la vita quotidiana locale è abbastanza economica, anche se i prezzi per il carburante e gli alloggi a Tirana e la Riviera albanese durante l’estate tendono ad essere conformi agli standard europei.

Perché visitare l'Albania
L’ultimo segreto dell’Europa: i principali motivi per visitare l’Albania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *